Blog: http://nostradamus.ilcannocchiale.it

La chiesa cattolica è la lobby di potere dei pedofili

E’ inammissibile che una società avanzata come la nostra consenta ancora a chi occupa gran parte del proprio tempo a stuprare bambini, corrompere i loro genitori e spacciare droga di atteggiarsi a integerrimi depositari della morale, mentre gli integralisti, accecati dalla loro irrazionalità, persistono comunque nel giudicare quei comportamenti irreprensibili e i voltagabbana della politica recepiscono senza problemi le loro verità indiscusse nelle leggi dello Stato.

Da tempo la società civile ha smascherato i pedofili fustigatori di costumi. Ciononostante le gerarchie ecclesiastiche continuano imperterrite a coprire i loro abusi, anche dopo che la chiesa ha cominciato ad ammettere parzialmente i suoi difetti e ha dichiarato di essere interessata alla soluzione del problema. E’ chiaro, tuttavia, che, invece di aiutare le vittime, questa mira unicamente a mantenere il segreto, a evitare lo scandalo, a proteggere la sua reputazione e a salvaguardare i suoi privilegi. Si sa, infatti, di numerosi esempi di preti notoriamente pedofili ai quali, pur essendo a conoscenza del fatto che avevano abusato di decine di bambini per decenni, era stato permesso di continuare a perpetrare i loro crimini senza che fossero puniti.

E’ rivoltante che la chiesa cattolica abbia potuto tollerare questo crimine mostruoso in ogni parte del mondo e che continui a farlo. La società civile non le deve consentire mai più di sputare sentenze sui temi etici. E se essa persisterà in questo atteggiamento, che è riduttivo definire ripugnante, dovrà farsi carico di informare costantemente l’opinione pubblica sulla questione della pedofilia clericale, fino a quando i preti non saranno costretti a pagare la giusta punizione.


Pubblicato il 20/6/2011 alle 18.17 nella rubrica chiesa e religione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web