Blog: http://nostradamus.ilcannocchiale.it

Una ragazza muore durante la celebrazione di una messa

La madre di una sedicenne ha accusato un prete di avere procurato la morte di sua figlia, forzandola a ingoiare del polline d’api prima della celebrazione della messa.

Il religioso ha protestato che non si trattava di polline, ma di un preparato che il clero impiega per favorire la partecipazione emotiva dei fedeli, ma i giudici lo hanno condannato per omicidio colposo.

Accorrendo in difesa dell’officiante, il suo superiore ha chiarito su You Tube che il modo più sicuro per coinvolgere i fedeli è quello di spingerli a digiunare, a non pensare a niente e a dimenticare se stessi. Ha dichiarato poi che ai fedeli era stato dato solo uno sciroppo lassativo a base di succo di limone, acqua, estratto di acero e pepe di cayenna.

Un poliziotto ha detto che i leader religiosi dovrebbero sapere che certe sostanze chimiche possono danneggiare il fisico. Qualcosa di simile, infatti, è accaduto in Arizona, dove un santone è stato condannato per negligenza in seguito alla morte di tre credenti avvenuta nel 2009 mentre si celebrava una cerimonia religiosa.


Pubblicato il 9/6/2011 alle 16.34 nella rubrica chiesa e religione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web