Blog: http://nostradamus.ilcannocchiale.it

A che serve la NATO?

Creata per contrastare le minacce dell’Unione Sovietica, la NATO, finita la guerra fredda, non ha trovato ancora un accordo sul dove e come interferire nei Paesi che non ne fanno parte. E alcuni degli Stati membri sospettano che dietro i raid aerei in Libia ci sia l’aspirazione di Sarkozy a vendere le armi francesi all’estero e a guidare il gruppo di nazioni che, per riconquistare l’Africa, appoggiano l’obiettivo degli Stati Uniti di mandare Gheddafi in esilio.

D’altra parte l’intervento dei volontari non è servito a fermare, come pensavano gli sprovveduti, un bagno di sangue, non è riuscito a mettere i rivoltosi in condizione di abbattere il regime, ha suscitato rivolte nei Paesi che hanno partecipato all’aggressione, ha prolungato le sofferenze dei civili e ha largamente contribuito a incrementare gli sbarchi dei rifugiati nei Paesi europei.

I leader della NATO cominciano a temere che l’intervento in Libia li farà impantanare per dieci anni, come è successo in Afghanistan, sul suolo nordafricano e che i suoi costi saliranno alle stelle. Sono sempre di più, pertanto, i cittadini europei che si chiedono a che serve la NATO.


Pubblicato il 27/5/2011 alle 18.17 nella rubrica geopolitica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web