Blog: http://nostradamus.ilcannocchiale.it

La follia neoliberista è entrata in collisione con l'ecosistema



Ogni diecimila anni si verifica una brusca alterazione del campo magnetico terrestre. Si hanno allora terremoti devastanti, tsunami che squassano il pianeta, isole inghiottite dal mare, continenti sommersi, estinzione di alcune specie e stravolgimento delle condizioni climatiche delle varie aree geografiche.

A questi fenomeni naturali si aggiunge poi un oscuro disordine della mente umana, che fa regredire l’uomo a epoche storiche che si credevano superate per sempre.

La proposizione da parte dei neoliberisti, infatti, di ricette economiche fallimentari solo per asservire ai loro interessi i Paesi che non intendono piegarsi alla loro volontà e la privatizzazione selvaggia di servizi e risorse ha inquinato l’ambiente, provocato un dissesto idrogeologico irreversibile, creato i presupposti per scatenare guerre coloniali senza fine e demolito per sempre l’ecosistema.

Il rimedio sta nell’abbandonare il petrolio e il nucleare, puntare tutto sulle energie rinnovabili, ridurre il nostro tenore di vita e aiutare i Paesi poveri ad aumentare il loro, fare turismo ecologico e tornare alla vita semplice di una volta.

L’avidità dei neoliberisti può essere sconfitta solo con la partecipazione democratica della società civile.

Pubblicato il 12/3/2011 alle 19.32 nella rubrica chiesa e religione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web