Blog: http://nostradamus.ilcannocchiale.it

Ho un sogno

Anch'io, nel mio piccolo, ho un sogno, come quello che permise a Martin Luther King di realizzare l'idea che lo aveva tormentato per tutta la vita.
Sogno che il 5 dicembre 2009 passerà alla Storia come la più grande manifestazione per la libertà di tutti i tempi.
Sogno che quel giorno gli italiani troveranno il coraggio di ribellarsi ai sotterfugi, alle violenze, alle angherie e ai soprusi di un regime agonizzante e, dimentichi delle differenze politiche, si uniranno nella difesa a oltranza della dignità umana, della uguaglianza e della solidarietà, ovvero di quei princìpi che sono alla base di ogni nuovo inizio della civiltà.
Sogno che quel giorno uomini e donne, giovani e adulti, operai e impiegati, disoccupati e pensionati, dopo aver toccato con mano la rovina di ogni valore e le ingiustizie nate dall'anarchia, si renderanno conto della ineluttabilità di insorgere contro un regime che si fa ognora più tirannico, per liberarsi una volta per tutte dalla catene della nuova schiavitù
Sogno che quel giorno il nostro Paese si leverà in piedi, per far sapere al mondo che si riconosce nel dettato dell'articolo 3 della Costituzione, secondo il quale "tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, razza, lingua o religione...".
Sogno che quel giorno la fede degli uomini nei princìpi laici darà inizio a un'era di fratellanza universale, che abbatterà tutte le barriere erette dalla volontà di prevaricaricazione di una minoranza  di egoisti.

Discorso di Martin Luther King
http://www.youtube.com/watch?v=TRhEHslaBXI
 

Pubblicato il 21/11/2009 alle 18.12 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web