.
Annunci online

nostradamus
l'informazione vi distruggerà
CULTURA
27 dicembre 2009
Un 2010 da brivido

California 3 novembre 2010
http://www.youtube.com/watch?v=B1qdomE6cMI


Anche se gli auguri di buon anno si sprecheranno ancora una volta e la speranza di un futuro migliore continuerà a confortare le persone che conducono una vita grama, i futurologi ci dicono che il prossimo anno sarà uno dei peggiori nella storia dell'umanità.
Ancora una volta l'uomo, impropriamente classificato come "homo sapiens sapiens" e non "homunculus vanesius" non potrà che raccogliere i frutti delle politiche deliranti dei reggitori del mondo. 
Le previsioni più catastrofiche sono quelle che riguardano i conflitti armati che, nello spazio di un anno, ridurranno ampie regioni del pianeta a un immenso pantano senza traccia di vita.
Il tre novembre 2010 alcune Potenze si affronteranno all'inizio con le sole armi chimiche e batteriologiche. Il conflitto finirà entro l'anno, quando una schiera di missili invisibili dall'aspetto satanico e la testata simile a un enorme avvoltoio si abbatteranno sugli Stati Uniti, che si inabisseranno come la mitica Atlantide.
Altri conflitti armati si avranno nell'Asia Centrale,  tra Russia e Ucraina, Europa occidentale e Stati Uniti e Francia e Regno Unito. I primi due saranno i più  pericolosi. 
In quanto ai cataclismi, ce  ne saranno una marea, di cui almeno tre devastanti: uno tsunami nel sud est asiatico, un terremoto senza eguali in California e uno scontro tra navi nel Mar Nero.
Come se questo non bastasse, l'economia europea crollerà, diversi Paesi andranno in default, la siccità renderà i terreni  sempre meno fertili e il capitalismo sarà sostituito da una nuova teoria economica.
Ci sono dunque tutti i presupposti per credere che le previsioni dei Maya, che fissano la fine del mondo al 20 dicembre 2012, sia corretta. 
Sono convinto, tuttavia, che, anche se una parte dell'umanità riuscisse a salvarsi, questa si metterebbe subito all'opera per arrivare al più presto a una nuova catastrofe.
Sono passati 13 milioni di anni dalla sua apparizione sulla terra, eppure l'uomo non ha imparato ancora la lezione della Storia.
E non l'imparerà mai, perché non riuscirà mai a dominare i suoi istinti primordiali.

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE