.
Annunci online

nostradamus
l'informazione vi distruggerà
24 aprile 2011
Ci saranno esercitazioni militari congiunte tra Russia, Bielorussia e Ucraina


Le notizie che arrivano incessantemente dall’Est europeo, dalla Cina, dalle Potenze Asiatiche, dall’Unione Africana e dal Mondo Arabo dimostrano sempre più drammaticamente che l’aggressività dell’Occidente, dovuta essenzialmente alla sovrappopolazione e al calo delle risorse energetiche, lo sta spingendo irresponsabilmente verso un rapido ritorno alla guerra fredda.

Nel corso di un meeting che si è tenuto a Minsk tra i Ministri della Difesa russo, bielorusso e ucraino, infatti, il Ministro della Difesa russo ha annunciato che, per rinforzare i rispettivi spazi aerei, doterà i suoi alleati di un nuovo sistema missilistico.

"Nel 2010 abbiamo completato la prima fase di modernizzazione del sistema missilistico per la difesa dello spazio aereo bielorusso e ucraino”, – ha poi aggiunto – “adesso riteniamo opportuno passare alla seconda fase, per dare piena attuazione al Patto di difesa area integrata firmato due anni fa. Il sistema di difesa missilistico S-300 è stato progettato per difendere lo spazio aereo dagli attacchi dell’aviazione nemica. I nostri radar sono in grado di rintracciare simultaneamente fino a 100 obiettivi e costringerne alla fuga una dozzina. Possono concorrere, inoltre, alla distruzione di aerei nemici fino a una distanza di 150 chilometri”.

A Minsk si è parlato pure della preparazione della Union Shield 2011, l’esercitazione militare congiunta che si terrà a settembre e coinvolgerà migliaia di soldati e centinaia di aerei ed elicotteri.

17 dicembre 2009
Cui prodest?

  La maschera di Tartaglia

Lo zampino dei servizi segreti   http://www.youtube.com/watch?v=KCkHADiqWWw


L'aggressione al Premier non è stato il gesto di uno psicolabile o di uno dei tanti italiani stufi di essere presi per i fondelli, come tanti pensano.  
Dobbiamo chiederci se l'aggredito non è stato la vittima inconsapevole di una trama ordita da chi si sente danneggiato dalla sua politica. E faremmo bene a indagare su chi ha interesse a organizzare una farsa per confondere ancora una volta le nostre idee.
L'esame degli ultimi eventi porta a ipotizzare qualcosa di sconvolgente, anche se è ovvio che la validità di quallo che dico è tutta da dimostrare. 
SouthStream, la pipeline che collega i Paesi dell'Asia Centrale all'Italia, per esempio, è stata progettata 
per rendere la nostra economia  indipendente dagli Stati Uniti. L'obiettivo con il quale era stata pensata l'altra pipeline, Nabucco, era invece quello di tenere l'Italia al guinzaglio, esattamente come i pressanti inviti ad ampliare le basi militari americane presenti sul nostro territorio e a mandare altri soldati e mezzi militari in Afghanistan.
Collaboriamo con la Libia, un Paese di certo non amico degli Stati Uniti, per procurarci le risorse energetiche di cui non possiamo assolutamente fare a meno.
Questo ha indispettito gli americani che, nel timore di venire abbandonati anche dagli altri Paesi membri della UE, hanno voluto darci un avvertimento.
Tartaglia è stato solo lo strumento inconsapevole delle loro trame.
Siamo passati dalla Repubblica di Weimar all'assalto al Palazzo della Moneda. La guerra fredda, che covava sotto le ceneri, è ripresa alla grande. Lo scenario che adesso si va disvelando ai nostri occhi è inquietante. Ci aspettano tempi più bui del Medio Evo.

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE