.
Annunci online

nostradamus
l'informazione vi distruggerà
27 novembre 2009
Le scie chimiche distruggono l'ecosistema

L'ecosistema è l'ambiente nel quale i suoi componenti interagiscono mantenendosi in equilibrio mediante un continuo processo di adattamento alla realtà
Negli ultimi tempi questo equilibrio è stato violato con conseguenze catastrofiche dagli Stati che hanno deciso di privarci della libertà e arrivare al controllo pieno dell'economia globale, corrompendo la nostra natura con gli organi geneticamente modificati, coartando la nostra volontà con la tecnica subliminale e creando un clima di terrore con le pandemie studiate a tavolino. 
Ma l'arma più terrificante che hanno escogitato è quella delle scie chimiche, nome con cui vengono designate le irrorazioni notturne di sostanze chimiche, come l'alluminio, il bario o il manganese, nei cieli dei Paesi presi mira, da parte di aerei militari che volano a bassa quota.
La reazione dell'ecosistema è stata violenta. Le precipitazioni, infatti, sono diminuite pesantemente, il pianeta si è surriscaldato, i terreni sono diventati secchi e sempre meno fertili, anche perché gli insetti hanno acquisìto una certa immunità nei confronti dei fertilizzanti, diversi fiumi si sono prosciugati, regioni sempre più estese del pianeta si sono ridotte a lande desolate e in diversi Paesi la produzione di cereali è quasi scomparsa.
In quanto agli esseri umani, si registrano depressione, invecchiamento precoce, diminuzione della fertilità e malattie respiratorie e neurovegetative.
L'accanimento con cui viene perseguito l'obiettivo del profitto a tutti i costi ci sta portando alla follia. Non vedo, infatti, nessuna saggezza nell'idea di portare la nostra specie all'estinzione, per diventare sempre più ricchi.

Aereo che irrora sostanze chimiche
http://www.youtube.com/watch?v=fQQVQ0WgbNg&feature=PlayList&p=16696DCA6AEDDE34&index=1

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE