.
Annunci online

nostradamus
l'informazione vi distruggerà
1 giugno 2011
Diamo l'affondo definitivo a questo ceto politico

La finta democrazia che ci ha sfruttato per tanto tempo si sta disgregando sotto i nostri occhi. Per ottenere questo miracolo è stato sufficiente volerlo.

Dopo la debacle dei ciarlatani rimasti per tanto tempo al potere, grazie ai programmi della TV spazzatura, è arrivata la stangata finale. La Cassazione ha convalidato la correttezza del referendum sul nucleare. Il 12 e 13 giugno potremo dunque abrogare con quattro le leggi che pretendono di imporre alla stragrande maggioranza degli italiani le centrali nucleari, la privatizzazione dell’acqua e la possibilità per il presidente del consiglio di non presentarsi alle udienze nei processi nei quali appare come imputato.

La vittoria del aprirà finalmente le porte a una società nuova, nella quale ci sarà una maggiore giustizia fiscale, si tornerà alle nazionalizzazioni, si combatterà l’evasione fiscale, si andrà via da tutti i fronti di guerra, saranno rispettate la Costituzione, la legalità, la democrazia e la libertà, non saranno tollerati più soprusi, lo Stato Sociale funzionerà al suo meglio, saranno realizzati i diritti civili e saranno utilizzate le energie rinnovabili.

Non vogliamo più avere a che fare con questo sistema malato. Il 12 e 13 giugno diamo l’affondo definitivo a questo ceto politico che ci ha privati dei nostri diritti, lasciandoci curvi sotto il peso crescente dei nostri doveri.


31 ottobre 2009
L'unica alternativa è il popolo

fotostefano4 da L'Antefatto.

Il vergognoso tentativo dei reazionari di tutto il mondo di riportare indietro la Storia è miseramente fallito.
Il loro piano è stato messo a punto dopo gli eventi dell'11 settembre e la prova generale è stata fatta al G8 di Genova, quando i partiti politici hanno rinunciato alla loro identità, per trasformarsi un una Casta al servizio del Nuovo Ordine Mondiale

Da quel tempo, infatti, sono iniziati il pestaggio degli operai che scioperavano, la caccia ai Komunisti - termine con cui la casta designa le persone che non intendono piegarsi ai suoi diktat - le divisioni nei sindacati, la TV spazzatura, gli attacchi alla Costituzione, alla Magistratura e alla scuola pubblica, la persecuzione delle minoranze, le spudorate leggi ad personam, la deriva clericale sul testamento biologico e le coppie di fatto.
A dire il vero, la corruzione, l'inciucio e l'intrallazzo elevati a sistema di governo avevano finito per determinare negli italiani una certa assuefazione, ma poi i privilegi dei parlamentari, la maleducazione, il disprezzo di ogni regola morale e la certezza dell'impunità, di cui menavano vanto, avevano destato l'indignazione delle persone più avvedute.
I video che circolano in questi giorni sul tossicodipendente massacrato di botte e il camorrista ammazzato in pieno giorno a Napoli sono stati la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Siamo rimasti interdetti, scioccati, inorriditi e abbiamo cominciato a temere per l'incolumità nostra e dei nostri cari.

Lo stravolgimento dei valori non ha resistito alla prova dei fatti. E' tornata forte come non mai la domanda di uno Stato di diritto, di giustizia sociale, di una rinnovata moralità. Come per incanto, il Paese è apparso come un cumulo di macerie e il futuro un incubo. Il pensiero è corso più volte alle invasioni barbariche, ai campi di concentramento e alla pena di morte.
E' arrivato il momento di dire BASTA, rimboccarsi le maniche e ricostruire l'Italia, come si è già fatto nel dopoguerra.
 

Link per accedere ai video su Stefano Cucchi e il camorrista ammazzato a Napoli.
www.youtube.com/watch?v=wwIoByQuSC8
http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE